Città di Camposampiero

Riduzione IMU 2017 per comodato gratuito abitazioni

La Legge di Stabilità 2016 (Legge n. 208/2015), all’art. 1 comma 10, dispone la riduzione del 50% della base imponibile IMU e TASI per l’immobile abitativo concesso in uso gratuito a un parente in linea retta entro il primo grado (cioè genitore/figlio e viceversa) alle seguenti condizioni:
  1. l’immobile abitativo, non appartenente alle categorie catastali di lusso (A/1, A/8 e A/9), deve essere adibito dal comodatario/utilizzatore (parente entro il primo grado) ad abitazione principale (con dimora abituale e residenza anagrafica);
  2. il comodante/proprietario deve dimorare abitualmente e risiedere anagraficamente nello stesso comune in cui si trova il fabbricato concesso in comodato;
  3. il comodante, oltre all’abitazione data in comodato, può essere proprietario solo di un altro immobile abitativo, non di lusso, purché situato nello stesso comune dove si trova l’immobile concesso in comodato ed adibito a propria abitazione principale;
  4. il comodato gratuito deve essere registrato presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate.
Si precisa che i contratti di comodato redatti in forma scritta vanno registrati entro 20 giorni dalla data di sottoscrizione.
Per aver diritto alla riduzione è necessario attestare Il possesso di tutti i requisiti summenzionati tramite apposita Dichiarazione IMU (scarica il modello) entro il termine di legge del 30.06.2018, allegando copia del comodato scritto ovvero il modello 69 in caso di comodato verbale.
Tuttavia tale dichiarazione dovrà essere anticipata per poter richiedere al Comune il modello F24 IMU precompilato già per l’acconto 2016.
Per ulteriori informazioni consultare la Risoluzione n. 1/DF del 17 Febbraio 2016 e rivolgersi all’ufficio Tributi al n. tel 049-9315211 o tramite e-mail conteggitributi@comune.camposampiero.pd.it.