Cittā di Camposampiero


PEC - Posta Elettronica Certificata

comune.camposampiero.pd@pecveneto.it

La casella di Posta Elettronica Certificata riceve solo da altre PEC.

Informazioni sui tempi di risposta a PEC.

Chi non è dotato di indirizzo PEC può scrivere all’indirizzo e-mail
info@comune.camposampiero.pd.it



Come inviare una PEC al Comune di Camposampiero

Nell’invio di mail PEC al Comune di Camposampiero si raccomanda di seguire in maniera scrupolosa le seguenti regole d’uso, per assicurare l’integrale ricezione delle comunicazioni, il tracciamento dei singoli procedimenti presso gli uffici competenti e consentire la corretta registrazione di protocollo a tutela dell’utente stesso.

Indirizzo PEC istituzionale

Le comunicazioni/documenti vanno trasmesse esclusivamente all'indirizzo PEC istituzionale
 
comune.camposampiero.pd@pecveneto.it
 
che costituisce la sede legale digitale del Comune di Camposampiero, regolarmente pubblicato nel sito e comunicato all’indice delle PP.AA. e integrato con il protocollo informatico.
Le comunicazioni/documenti trasmessi via PEC non devono essere contestualmente inviate con altre modalità tradizionali quali fax, posta prioritaria, raccomandata.
 
Ricezione mail da PEC a PEC

La casella di posta certificata del Comune di Camposampiero è abilitata per la sola ricezione di comunicazioni mail di tipo certificato (c.d. “da PEC a PEC”) ed in particolare provenienti:
  • da caselle PEC di Pubbliche Amministrazioni riportanti gli estremi della segnatura di protocollo di invio;
  • da caselle PEC rilasciate a privati da gestori accreditati presso AgID, l’Agenzia per l’Italia Digitale.
  
Documentazione allegata

L’eventuale documentazione allegata al messaggio di PEC deve avere le seguenti caratteristiche ai fini della garanzia del valore giuridico-probatorio del documento stesso:

1. Tipologia di file

Saranno accettati solo i file in formato .pdf, .pdf/a, .txt, .odt, .odf, .tiff, .tif, .jpg, .xml, .ooxml, formati di messaggi di posta elettronica conforme allo standard RFC2822/MIME.
Si accettano inoltre file nei formati sopra indicati sui quali sia stata posta firma digitale e/o marca temporale.
Allegati trasmessi in formati diversi (ad esempio .doc, .xls, .dwg, .zip, .tar, ecc.) dovranno essere convertiti in quelli sopra riportati prima della spedizione, altrimenti saranno automaticamente rifiutati.
Si suggerisce di allegare file in formato PDF/A o PDF, perché di maggior diffusione e leggibilità.
 
2. Dimensione massima del singolo messaggio PEC ed eventuali allegati

La dimensione massima consentita per ciascun messaggio PEC (compresi gli allegati) è pari a 30 MB. In presenza di più destinatari, la dimensione di 30 MB va intesa come prodotto tra il numero dei destinatari e la dimensione del messaggio, allegati compresi (ad esempio, nel caso di un destinatario ho a disposizione 30 MB; nel caso di due destinatari ho 15 MB .... per 10 destinatari la PEC al massimo può essere di 3 MB).
Se le dimensioni sono maggiori di 30 MB, si consiglia di procedere a più invii tramite PEC “spezzettando” opportunamente il materiale da trasmettere con l’accortezza di specificare nell’oggetto del messaggio, ad esempio …. Parte 1 di 3, …. Parte 2 di 3, …. Parte 3 di 3”.

3. Denominazione file allegati

La denominazione del file allegato non deve contenere caratteri speciali, segni di interpunzione o accenti e deve riportare una sintetica descrizione del contenuto: ad esempio “domandapatrocinio.pdf" oppure “Planimetriagenerale.pdf”.

4. Firma

Tutti i documenti di cui è prevista la sottoscrizione autografa in ambiente tradizionale, devono pervenire firmati digitalmente o con altra firma elettronica qualificata e avranno immediato valore ai fini procedimentali, nel rispetto delle seguenti condizioni:
  • le firme devono riferirsi a file nei formati sopra indicati;
  • le firme e le marche temporali devono essere embedded e non detached (il file firmato e la firma devono essere contenuti in un'unica busta-file);
  • le firme devono essere valide al momento della ricezione da parte del Comune di Camposampiero.
I messaggi che non rispetteranno le caratteristiche di formato sopraindicate saranno respinti da parte dell’Ufficio Protocollo, fornendo comunque comunicazione al mittente dell’avvenuto rifiuto e della motivazione per cui è avvenuto. Questi messaggi, verranno, in ogni caso, inoltrati anche all’ufficio competente per opportuna conoscenza e le considerazioni di merito.
Gli indirizzi PEC delle pubbliche Amministrazioni sono disponibili sull’archivio informatico accessibile attraverso il sito www.indicepa.gov.it.
 
Quando inviare comunicazioni via Pec al Comune di Camposampiero
La Pec non deve essere utilizzata per la trasmissione di comunicazioni non ufficiali (per esempio: materiale pubblicitario, cataloghi, inviti, messaggi di prova, ecc). Per lo scambio di informazioni e comunicazioni non ufficiali, per le quali non sia necessaria la registrazione a protocollo generale (ad esempio richieste di informazioni), sono disponibili le caselle di posta dei settori interni competenti, reperibili alla pagina Uffici del Comune di Camposampiero.

Si ricorda che la registrazione di protocollo fa fede con effetto giuridico dell'effettivo ricevimento o spedizione di un documento informatico
 
Riferimenti normativi
  • Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 “Codice dell’amministrazione digitale”.
  • Decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 dicembre 2013 “Regole tecniche per il protocollo informatico ai sensi degli articoli 40 -bis , 41, 47, 57 -bis e 71, del Codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005”
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 dicembre 2013 “Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi 3 e 5-bis, 23-ter, comma 4, 43, commi 1 e 3, 44 , 44-bis e 71, comma 1, del Codice dell'amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005”
 
Riferimenti Regolamentari