Il Santuario del Noce tra i Luoghi del Cuore 2020 - Aperte le votazioni on line

Pubblicata il 27/05/2020

Il FAI – Fondo ambiente italiano ha lanciato anche quest’anno l’iniziativa “I luoghi del cuore”, giunta alla 10a edizione, per la sensibilizzazione nei confronti di edifici, siti o luoghi, che rivestono una particolare importanza nei territori, ma anche nella vita e nel sentire delle persone.
“Ognuno di noi è emotivamente legato a luoghi unici che rappresentano una parte importante della nostra vita e che vorremmo fossero protetti per sempre”. È questo il focus della campagna che, proprio in questi giorni, sta coinvolgendo anche i canali Rai in una maratona radiotelevisiva dedicata al progetto #ILuoghidelCuore.
I cittadini italiani saranno chiamati a votare on line il bene culturale che sta loro “a cuore”.
Si tratta, quindi, di una campagna che ha una forte componente “sentimentale” ma che mira ad obiettivi molto concreti. Anche in questa edizione, infatti, per i luoghi più votati sì potrà presentare un progetto di valorizzazione o salvaguardia per ottenere un finanziamento.

Il Comune di Camposampiero ed i Santuari Antoniani, con il coinvolgimento di un comitato spontaneo composto da rappresentanti delle istituzioni e associazioni cittadine, oltre che da studiosi, artisti, storici del territorio, promuovono la candidatura del Santuario del Noce.
Scrigno di devozione e bellezza, il “Noce”, come viene comunemente chiamato, venne fatto erigere da Gregorio Camposampiero nel 1432 sul luogo dove sorgeva l’albero di noce dal quale il Sant’Antonio predicava alle genti di campagna che accorrevano per ascoltarlo.
Questa atmosfera di devozione e raccoglimento permane ancora fra le pietre di questo piccolo oratorio profondamente ancorato ad una dimensione spirituale semplice e sobria, coerente con la vita del Santo, che oggi come allora affascina e richiama moltissimi fedeli.
Attraverso questa campagna si mira a promuovere questo luogo prezioso, affinché venga conosciuto anche al di fuori del turismo strettamente devozionale, legato a Sant’Antonio.
 Il Noce è, infatti, un bene storico artistico di altissimo pregio, inserito in un contesto urbano che conserva importanti tracce medievali, nelle immediate vicinanze del percorso verde ciclopedonale Treviso – Ostiglia e del Cammino di Sant’Antonio.
«Il Comune di Camposampiero ed i Santuari antoniani hanno accolto con entusiasmo questa opportunità.» sottolinea il sindaco Katia Maccarrone. «Il Noce è il nostro fiore all'occhiello; attraverso questa iniziativa vogliamo che venga conosciuto e votato. Per questo motivo coinvolgeremo le istituzioni e associazioni del territorio consapevoli dell’importanza di fare rete. Iniziamo con grande speranza la campagna promozionale per far votare questo gioiello di arte e bellezza che rappresenta la devozione antoniana di tutti i comuni del Camposampierese».

Da oggi e fino al 15 dicembre sarà possibile votare il Santuario del Noce collegandosi al sito del FAI: https://www.fondoambiente.it/luoghi/santuario-del-noce?ldc
La votazione avviene on line, mediante una semplice registrazione su MyFAI.
Una volta registrati, l'accesso al voto è automatico. Ognuno può coinvolgere i propri conoscenti condividendo il proprio voto sui social e divulgando l’informazione.

Foto di Bruno Caon



 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Foto Noce esterno.JPG 1.08 MB
Allegato Foto noce interno.jpg 5.64 MB


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto